EVENTI

Museo Musicale di Ortona, la mostra fino al 2 giugno

Museo Musicale

La collezione di strumenti musicali dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona e non solo… è il titolo dell’interessante mostra presso il Museo Musicale d’Abruzzo a Ortona.

La mostra al Museo Musicale

L’iniziativa, inaugurata già l’11 maggio e che sarà visitabile fino al 2 giugno, è una ghiotta occasione per una visita a questo particolare museo musicale. Il Museo Musicale d’Abruzzo è infatti uno dei pochi in Italia e tra i più attivi. L’edificio che ospita il Museo musicale d’Abruzzo e Archivio Francesco Paolo Tosti, fondato nel 1983, è Palazzo Corvo. La collezione ripercorre la storia musicale dell’Abruzzo con manoscritti e partiture di vari artisti, tra cui, Gaetano Braga, Primo Riccitelli e Bonaventura Barattelli. È possibile visitare il museo dal lunedì al venerdì, tra le 10 e le 13, il martedì e il giovedì la struttura è aperta anche il pomeriggio, tra le 16 e le 18. L’ingresso al museo è gratuito.

Facciata Museo musicale

I percorsi musicali

La mostra è stata pensata e realizzata dal Direttore Maurizio Torelli e dallo staff dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona. Gli strumenti storici in mostra non saranno solo quelli presenti nella già vasta collezione del museo musicale, ma anche altri giunti in prestito da molte parti del mondo. L’esposizione è curata da Domenico Di Virgilio e Gianfranco Miscia e vanta una particolare struttura. Gli strumenti sono infatti divisi per categorie: strumenti a fiato, a corde, a percussione, a pizzico e che affianca strumenti di tradizione colta e popolare ma anche strumenti di tradizione extraeuropea (India, Cina, Giappone, Sud America, Africa).

Strumenti dall’Abruzzo e dal mondo

Particolare attenzione è rivolta agli strumenti europei del periodo rinascimentale e del Barocco, provenienti dalla Collezione Treddenti. Uno spazio rilevante è dedicato invece agli strumenti tradizionali della nostra regione. A farla da padrone in questo caso soprattutto zampogne e ciaramelle, strumenti che rimandano alle tradizioni agro pastorali, non solo abruzzesi ma del Meridione. Ampia rilevanza anche per strumenti più esotici, in particolare provenienti da Cina e India. Un’ottima occasione per unire alla cultura un messaggio di integrazione dei popoli che, in questo caso, arriva dal passato. Una vera chicca è la riproduzione del cornetto disegnato da Leonardo da Vinci; un bell’omaggio nel cinquecentesimo anniversario della sua morte.

Museo Musicale - il genio di Leonardo

L’inaugurazione dell’11 maggio

L’inaugurazione è avvenuta l’undici maggio alla presenza di varie autorità. Il museo musicale ha ospitato per l’occasione Leo Castiglione, sindaco di Ortona, Silvio Bartolotti, Presidente INT, Maurizio Torelli, Direttore INT,  Domenico Di Virgilio (A.E.L.M.A.), Strumenti Extraeuropei ed etnici e Gianfranco Miscia, a rappresentare la collezione degli strumenti dell’Istituto Nazionale Tostiano.

Museo Musicale, le info utili

Va ricordato, inoltre, che in tutto il periodo della mostra, presso il museo musicale saranno organizzate numerose presentazioni degli strumenti e esibizioni musicali che permetteranno una maggiore fruibilità dell’evento. L’ingresso è libero e al mattino sono possibili visite guidate su prenotazione con esemplificazioni musicali. Gli orari sono i seguenti: Pomeriggio: 15-18; Domenica: 16-19 e per qualsiasi informazione ci si può rivolgere a “Istituto Nazionale Tostiano” Tel. 0859066310

www.istitutonazionaletostiano.org
info@istitutonazionaletostiano.org

Museo Musicale di Ortona, la mostra fino al 2 giugno ultima modifica: 2019-05-17T09:00:48+02:00 da Andrea La Rovere

Commenti

To Top