CULTURA EDIFICI STORICI

La storia del Museo Musicale d’Abruzzo di Ortona

strumenti musicali - Il Museo Musicale di Ortona

Da sabato scorso è possibile vedere “La collezione di strumenti musicali dell’Istituto Nazionale Tostiano di Ortona e non solo…“. Una mostra esclusiva che ha luogo nella suggestiva cornice del Museo Musicale d’Abruzzo, nel Palazzo Corvo di Ortona.
Come ogni anno, il Palazzo Corvo di Ortona, nonché ex struttura conventuale poi appartenuto ai baroni Corvo, in seguito acquistato e ristrutturato dal Comune di Ortona, è il palcoscenico di una mostra di strumenti musicali. Il museo musicale d’Abruzzo e archivio Francesco Paolo Tosti è ospitato presso l’Istituto Nazionale Tostiano della città frentana. L’edificio è situato nel quartiere storico di Torrevecchia, un posto rinascimentale particolare che merita gli elogi del caso.

Palazzo Corvo, luogo della mostra degli strumenti musicali

In particolare il Museo è organizzato principalmente in tre sezioni. La prima è la sezione musicisti, con donazioni provenienti dai fondi Tosti, Giuseppe De Luca, Guido Albanese, Vincenzo Forchetti e Tommaso Ranalli. La seconda è la sezione organologica, con un’esposizione di strumenti classici ed extraeuropei. La terza invece è la sezione iconografica, con un’esposizione di lavori dei partecipanti al Concorso Internazionale di ex musicis, indetto nel 1997 ad Ortona nell’ambito della Mostra Biennale “Liuteria nel Mezzogiorno”.

Il Museo Musicale e il Palazzo Corvo

La struttura è ricca di storia e sede dell’Istituto Nazionale Tostiano e del suo Museo. Il Museo Musicale d’Abruzzo, con l’annesso Archivio “Francesco Paolo Tosti”, fu inaugurato venticinque anni fa, precisamente il 9 aprile 1994. La madrina d’eccezione fu il celebre soprano Renata Tebaidi. L’idea del Museo fu principalmente quella di rendere visibile il patrimonio relativo a Francesco Paolo Tosti, nato proprio ad Ortona il 9 aprile 1846 e scomparso a Roma il 2 dicembre 1916. Si tratta del primo museo dedicato alla musica presente in regione e uno dei pochi in Italia. Si pensi che su complessivi ventiquattro musei italiani, nel Mezzogiorno se ne trovano solo quattro. Ovvero Ischia (Museo Walton), Palmi (Museo Cilea), Catania (Museo Bellini), Bari (Museo Piccinni) e infine Ortona con Tosti. Il Palazzo Corvo ospita anche la Biblioteca Musicale Abruzzese, con pubblicazioni e documenti multimediali di argomento musicale.

Le collezioni presenti nel Museo Musicale d’Abruzzo

La collezione nel Museo Musical d’Abruzzo, si basa sul ricco patrimonio di oggetti e documenti legati alla figura di Tosti ed altri artisti, come fotografie, lettere, manoscritti, partiture, libri e oggetti personali. La mostra di strumenti musicali visibile in questo mese inoltre è curata da Domenico Di Virgilio e Gianfranco Miscia. L’evento intende proporre un percorso espositivo che si basa sulla classificazione generale degli strumenti musicali. Ovvero, stiamo parlando di strumenti a fiato, a corde, a percussione, a pizzico e che affianca strumenti di tradizione colta e popolare ma anche strumenti di tradizione extraeuropea, che coinvolgono Paesi come l’India, la Cina, il Giappone, il Sud America, o il continente africano.

Uno degli Strumenti Musicali

Inoltre, sarà possibile vedere diversi strumenti antichi, soprattutto del periodo rinascimentale e barocco, per quello che riguarda la tradizione occidentale (Collezione Treddenti), con un omaggio speciale a Leonardo da Vinci – quest’anno 500 anni dalla sua scomparsa – in quanto sarà esposta la riproduzione del cornetto disegnato dal genio italiano.
Significativa anche la rappresentanza di strumenti popolari compresi quelli legati al mondo agro pastorale abruzzese e meridionale, infatti ci saranno le zampogne e le ciaramelle. Infine, uno spazio specifico sarà riservato alla rappresentanza degli strumenti extraeuropei con particolare riferimento alla Cina e all’India. Nel periodo dell’esposizione inoltre saranno organizzate numerose presentazioni di strumenti ed esecuzioni musicali per rendere più fruibile e godibile il viaggio nel mondo degli strumenti.

La storia del Museo Musicale d’Abruzzo di Ortona ultima modifica: 2019-06-04T09:00:42+02:00 da Isabella Insolia

Commenti

To Top