CULTURA

La Madama, il romanzo di Antonio Tenisci su Ortona

La copertina de La Madama di Antonio Tenisci

Oggi vi parliamo di un romanzo che, allo stesso tempo, parla di Ortona e di un personaggio che ha segnato la storia della città, Margherita d’Austria, meglio conosciuta come la Madama.

Chi è Antonio Tenisci

E appunto La Madama si intitola il romanzo di Antonio Tenisci, edito da Tabula Fati, di cui stiamo parlando. Tenisci è un autore di Ortona che si è distinto negli ultimi anni nel romanzo storico e giallo, e che ha dato un importante contributo alla divulgazione di pagine di storia della nostra città troppo spesso dimenticate. Attivo nel campo dell’informatica – ha collaborato con Telecom e con la Camera dei Deputati – ha iniziato la parallela attività di scrittore pubblicando racconti. Il romanzo d’esordio si intitola Nuvole rosse sotto il mare; pubblicato da Solfanelli nel 2012, racconta una struggente storia d’amore sullo sfondo della tragica Battaglia di Ortona del 1943. Anche la raccolta di racconti Tommies si rifà a quelle tremende giornate. Col collettivo Valery Esperian ha invece pubblicato Akhenaton l’eretico, romanzo storico ambientato nella civiltà egizia; ha inoltre partecipato a Amori malati, volume del Giallo Mondadori dedicato al femminicidio col romanzo Ombre viola. La Madama è invece un romanzo storico tratto dall’opera teatrale scritta dallo stesso Tenisci.

Margherita d’Austria, la Madama

Per parlarne è necessario rievocare brevemente la storia di Margherita D’Austria. Nata il 22 gennaio del 1522 a Oudenarde era figlia naturale di Carlo V e della damigella Joanne van der Gheinst.

Margherita di Asburgo

Margherita di Asburgo

All’epoca la sorte di una figlia illegittima non era sempre felice. Tuttavia Margherita, molto amata dal padre, fu legittimata e passò un’infanzia serena. Purtroppo fin da giovanissima, la Madama divenne però pedina di complessi giochi politici. Nell’ambito delle trattative di pace tra Carlo V e Papa Clemente VII, fu promessa in sposa a Alessandro de’ Medici. Questo a soli sette anni. In attesa dell’età per convolare a nozze, Margherita visse a Napoli, alla corte di madame de Lannoy, principessa vedova di Sulmona. Il 13 giugno del 1536 Margherita sposò Alessandro, ma il matrimonio durò poco. Di temperamento irascibile e libertino, Alessandro fu assassinato un anno dopo dal cugino Lorenzino. Margherita continuò a essere una pedina politica nel complesso scacchiere dell’Impero e si risposò con Ottavio Farnese, ereditando così numerosi possedimenti, molti in Abruzzo. Fu Governatrice delle Fiandre e Duchessa di Piacenza, ovunque governando in modo illuminato. Stabilitasi in Abruzzo, nel 1582 acquistò Ortona da Orazio di Lannoy, per 54mila ducati. Vi fece costruire il sontuoso Palazzo Farnese, ma morì appena quattro anni dopo.

Palazzo Farnese nel 1936

Palazzo Farnese nel 1936

La Madama, il romanzo

Il romanzo prende le mosse proprio la notte in cui è previsto l’arrivo della Madama a Ortona. Sullo sfondo della vicenda, in una Ortona rinascimentale, tra palazzi e banchetti, il capitano Rulen dovrà scoprire chi ha ucciso il depravato Podestà Girolamo Riccardi. Il capitano Rulen, un “Moro” come nelle migliori tragedie scespiriane, è ispirato dalla vicenda di Cristoforo il Moro, garzone di stalla di Carlo V che lo seguì nelle Fiandre dalla Spagna. La vicenda si dipana come il più classico dei gialli, tra colpi di scena e una storia d’amore appena accennata. L’impianto teatrale dell’opera è ben ravvisabile nella continuità temporale della storia e nei dialoghi secchi ed efficaci. Il finale vedrà l’atteso colpo di teatro, che ovviamente non vi riveliamo. Quella che invece vi sveliamo è l’assoluta bravura di Tenisci nel tessere la trama senza cadute di tensione, rendendo perfettamente le atmosfere di un’Ortona che non esiste più. E facendoci conoscere la Madama, personaggio che ha dato grande lustro alla storia di Ortona.

La Madama, il romanzo di Antonio Tenisci su Ortona ultima modifica: 2018-11-07T09:45:07+00:00 da Andrea La Rovere

Commenti

To Top